il mantello e la spiga lyrics – franco battiato

sotto l’ombra sospiravi
pastore di ombre e di sotterranei segreti
parlavi di una vita trascorsa.

come sempre le foglie cadono d’autunno.
intona i canti dei veggenti cedi alla saggezza, alle scintille di fuochi ormai spenti,
règolati alle temperature e alle frescure delle notti:
lascia tutto e seguiti.

guarda le distese dei campi, perditi in essi e non chiedere altro.
lasci un’orma attraverso cui tu stesso ti segui nel tempo e ti riconosci.
correvi con la biga nei circhi.
e fosti pure un’ape delicata,
il gentile mantello che coprì le spalle di qualcuno.
lascia tutto e seguiti.

i tuoi occhi dunque trascorrono svagati
ed ozi come una spiga.

come sempre le foglie cadono d’autunno.
intona i canti dei veggenti cedi alla saggezza, alle scintille di fuochi ormai spenti,
règolati alle temperature e alle frescure delle notti:
lascia tutto e seguiti.

/ franco battiato lyrics