shakleton lyrics – franco battiato

1. la storia

una catastrofe psicocosmica
mi sbatte contro le mura del tempo.
vigilo, nel sonno vigilo.
sentinella, sentinella che vedi?
una catastrofe psicocosmica
contro le mura del tempo.

durante la grande guerra
nel gennaio del 1915,
alle estremità settentrionali un forte vento spingeva grandi blocchi di ghiaccio galleggianti
imprigionando per sempre la nave dell’audace capitano shakleton.

su un piccolo battello,
con due soli compagni,
navigò fino a raggiungere la georgia australe;
mentre i 22 superst*ti dell’isola elefante
sopportavano un tremendo inverno.

una catastrofe psicocosmica
mi sbatte contro le mura del tempo.
vigilo, nel sonno vigilo.
sentinella, che vedi?

(alla deriva, alla deriva, verso nord, nord-ovest.
profondità 370 metri 72° di lat*tudine est).

per sopravvivere furono costretti a uccidere i loro cani,
per sopravvivere.
ma il 30 agosto del 1916, il leggendario capitano,
compariva a salvarli con un’altra nave.

2. il ricordo

stille dämmerung
der garten ist gefrohren
die rosen erlitten
sage mir warum

sage mir warum
in einem verlorenen garten
sage mir warum
deine stimme hören
sage mir warum
schweige bitte nicht.

/ franco battiato lyrics